Piazza Bonaria, 2 - Cagliari

Basilica e Santuario di N.S. di Bonaria

La Basilica di Nostra Signora di Bonaria è il Santuario più importante della Sardegna per la Chiesa cattolica, è costituito da una chiesa piccola, a cui si affianca un tempio più grande. Nei primi del trecento venne edificato il santuario in stile gotico catalano, con attiguo convento dei Padri Mercedari, nel tardo 700 gli stessi frati decisero di edificare la chiesa in onore della Vergine della Candelaria, dapprima in stile barocco, e successivamente, nel tardo XVIII secolo, in stile neoclassico.

Nel chiostro del convento si può visitare il Museo del santuario, che conserva oltre a testimonianze archeologiche, il simulacro in legno con la statua della Vergine e del Bambino.


Da sapere

N.S. di Bonaria (che significa buona aria) è legata ad una leggenda:
il 25 marzo 1370 una nave mercantile partita dalla Catalogna fu sorpresa da una tempesta. I marinai, nel tentativo di allegerire il carico, gettarono in mare tutte le casse che trasportavano. Improvvisamente la tempesta si placò.

Una di queste casse approdò a Cagliari, proprio sotto il colle di Bonaria; i frati del convento, vi trovarono all'interno una statua in legno di carrubo della Vergine Maria che tiene in braccio da un lato il Bambino Gesù e nell'altra mano tiene una candela accesa a Santa Maria della Candelora. La devozione alla statua miracolosa si diffuse immediatamente in tutta la Sardegna, specie tra i marinai che la invocano ancora oggi come protettrice dei naviganti.

A seguito di questa testimonianza di fede i navigatori catalani intitolarono la città Buenos Aires in onore alla Vergine di Bonaria.

Come arrivare

La basilica si trova poco distante dal porto, è facilmente raggiungibile a piedi: percorrere Via Roma verso Piazza Deffenu e procedere dritti in Viale Diaz, fino al piazzale dei Centomila.

Se sei interessato alla visita guidata di questo e di altri monumenti, chiamaci +393884527517